Gravita di Antonio Macchi Cassia

30.10.2017

Stefano Apollonio - Public Relations Stilnovo
Questo progetto in particolare ricorda se vogliamo un motto, un detto di Sullivan “the form follows function”, la forma segue la funzione. Se prima, negli anni del secondo dopoguerra c'era l'importanza di produrre qualcosa al fine ultimo di essere fruibile, utilizzabile, a prescindere dall’estetica, forse questo progetto più di altri che abbiamo noi a catalogo unisce, se vogliamo l'estetica, la composizione di diversi materiali con cui è realizzata e anche la funzione per la quale è pensata, cioè il fatto che le due sfere possono ruotare una sull'altra, perché la sfera trasparente ruota anche lei stessa sulla sua base, unisce funzione e estetica che sono fondamentali per il design di oggi.
Questo più di altri rispetta la tecnologia di oggi, rispetta le linee che comunque Stilnovo mantiene rispetto agli anni storici, rispetto al volere dei nostri designer, ma anche portato a un futuro moderno quindi con i led, con nuove tecnologie, con cablaggio a norma, chiaramente certificati e unisce tutti questi valori in un prodotto unico.
Danilo Premoli - Art Director Stilnovo
E’ un progetto che nasce nel 69, il progettista Antonio Macchi Cassia l'aveva immaginato in questi termini, Stilnovo di allora aveva detto “sì che bello, perfetto la facciamo!”, in realtà ha fatto solo il prototipo, perché poi non c'era la tecnologia che riusciva a supportare quella che era l'idea, l'immaginazione, il sogno del designer.
Quasi cinquant'anni dopo invece la tecnologia ci è venuta in aiuto, banalmente le calamite che allora dovevano essere grosse, adesso con una sezione di un millimetro quadrato riescono a tenere su un elefante.
Stefano Apollonio - Public Relations Stilnovo
Abbiamo lavorato con degli artigiani che sono stati in gamba soprattutto a Venezia per quanto riguarda la soffiatura del vetro, infatti lo spessore deve essere costante in tutta la superficie, quindi abbiamo trovato dei mastri vetrai di Venezia che sono stati in grado di farlo. [Il risultato] Lo trovo di un'estrema eleganza, soprattutto perché il vetro non tocca la base, è un vetro sospeso, un
vetro che ha il suo peso, che è importante, ma sembra sempre leggero data la sua trasparenza e un gioco di volumi interessantissimo.

Il design per Stinovo funziona nel momento in cui il prodotto stesso dove lo metti e quando lo metti, quindi nel tempo nel luogo, diventa un prodotto sempre contemporaneo, sempre utilizzabile.
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Siglacom - Internet Partner