Intervista Giovanna Castiglioni

22.12.2017

Giovanna Castiglioni - Vice Presidente Fondazione Castiglioni
Siamo in piazza castello 27, a Milano, la Fondazione aperta da un po' di anni, questo studio è uno studio che racconta il processo progettuale di Achille Castiglioni che ha iniziato a lavorare in questo studio nel ‘62 con suo fratello Pier Giacomo che purtroppo manca giovane nel 68, poi Achille andrà avanti fino al 2002. Sono 40 anni di storie di progetti.
Questi progetti sono conservati in modo molto particolare all'interno dello studio, l'archivio è molto intenso, completo, e vario, ci sono: prototipi, disegni tecnici, fatture, contratti, corrispondenza, foto in vetro, foto cartacee, per cui veramente per noi lavorare in studio Castiglioni vuol dire restituire al pubblico storie diverse, progetti diversi, progetti che hanno appunto abbracciato un lasso di tempo (che va) dagli anni dell'immediato dopoguerra fino al 2002, quando lui è mancato.
Siamo molto contenti di ricevere tantissime persone da tutto il mondo, ogni giorno riceviamo appunto: persone, studenti, magari persone che hanno oggetti di Castiglioni e vogliono scoprire le storie che ci sono dietro, celate, che a volte sono condivise da noi in modo familiare, l'accoglienza(familiare) in studio è un’accoglienza tra me e mio fratello e la collaboratrice storica dello studio, che è ancora con noi, ed è un po' il computer vivente dello studio, Antonella Gornati. Siamo un po' una squadra che lavora per raccontare storie intorno ai progetti, magari seguendo i progetti dall'inizio fino alla fine, raccontando un po' il percorso progettuale.
 
Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
Siglacom - Internet Partner